MENU

Inferno - Tedua 「Testo」

È una Divina Commedia, ital drill, vita vera
Non c’è divisa che tenga, ferma la scena, siamo la scelta
I meglio in ascesa, 2020, frena, non mi vedi, temi Tedua
Neri vetri per la selva, wesh


Inferno - Tedua 「Testo」

È una Divina Commedia, ital drill, vita vera
Non c’è divisa che tenga, ferma la scena, siamo la scelta
I meglio in ascesa, 2020, frena, non mi vedi, temi Tedua
Neri vetri per la selva, wesh
Muovi quel culo alla svelta
Alla riva Caronte traghetta, ogni mia rima ti fa un buco in testa
Nomi in agenda, la prego scenda, posti di blocco, ma agente mi creda: io sono un angelo caduto a terra
Non mi capacito della faccenda
Coi miei ragazzi è la pace o la guerra
Rossi i miei occhi, semafero luci, Lucifero
Quanti gironi che mancano
Fuoco al fiammifero, se accendo un sigaro
Fumo è da Cuba che arrivano


Digo alla Digos, alla Cia: “ho solo smarrito la via”
Non hanno capito, il mio spirito è vivo
Dantedua all’inferno, verso il paradiso
Via dal Limbo su una Lambo, con Virgilio gliela passo
Chiamo il tipo qui in un lampo
Ascensore con la password
Ho già parlato con il proprietario, avvisa Centauro, c’è Mario
Oh mio Dio, hai visto il divario che c’è tra loro e il mio disco dell’anno?
Niente finti nel game, fra stop playin’ no-non sei un gangmember, uno che vende ma che le prende
Tu-tu parli più di un call center
Breakfast, rappers, li mangio vivi col chili peppers
Sono il più chill ma alle volte dipende
Ho il mio lato nelle tenebre
A-a-alle porte dell’inferno fiscale


Temo la morte ma devo rischiare
Solo chi è vero all’interno rimane
Va al cimitero ogni degno rivale
Buste su buste, partite chiuse con la puntatrice
Rice-trasmittente che mette il segnale, porto valigie con rime dannate