MENU

Gironi - Tedua 「Testo」

Benvenuto all'inferno, sono detenuto all'interno
Dentro al buio in eterno, ah
O-o-okay, lo sento
Tendo la mano ad un mio fratello


Gironi - Tedua 「Testo」

Benvenuto all'inferno, sono detenuto all'interno
Dentro al buio in eterno, ah
O-o-okay, lo sento
Tendo la mano ad un mio fratello
Se si è perso, Percos gli ha spappolato il cervello
Questo coltello è tagliente, dal niente si affila, infila
Un colpo fendente per sempre ti mira
Bagno di sangue, la vittima è in emorragia
Dante spia tutti i peccati, ma tu fai la spia (Tu fai la spia)
Entrano, pestano e ti calpestano come hanno fatto alla Diaz
Quando entro dentro, don't panic
No jojo, please don't play
Per la zona volti coperti e mi copro con il North Face


V-verde, rossa, gialla o la lilla
Nella metro taggo, metto una firma (Metto una firma)
Drilliguria la mia famiglia
Non sono giri, ma sono gironi
La strada mi guarda con gli occhi di fuori
Amici confusi, fusi, chiusi tutti in delle prigioni
E la gabbia mentale, si sa, non va al di là degli orizzonti
Certi pivelli che spaccano, ma dopo sbagliano il modo di porsi
Mowgli, corri, porta via il culo dai riflettori
Se ti rapporti lontano dai soliti posti, cresci e rafforzi
Quello che senti quando ti esponi
Cogli, l'attimo fuggente, qui non te ne accorgi
Fuori, il mondo non sente se tu non ascolti


[Outro]
Tedua, Tedua, Tedua